La nostra scuola

La Scuola media “T. Tasso” è ubicata in Via Iannicelli, nel rione Carmine di Salerno. Prima degli anni sessanta non aveva una sede propria, ma era situata presso l’omonimo Liceo Classico in Piazza S. Francesco. L’inaugurazione della nuova sede avvenne il 24 novembre 1966 alla presenza dell’On. Aldo Moro (rapito e ucciso dalle Brigate Rosse nel maggio 1978). La scuola è costituita da un edificio idoneo per le esigenze scolastiche; un ampio cortile con aiuole e alberi; un atrio, corridoi larghi e luminosi; aule spaziose. L’edificio è fornito di due ingressi di cui uno conforme alla norma per i portatori di handicap, di due palestre coperte ben attrezzate e di una palestra scoperta.

La scuola Primaria e dell’Infanzia “Gianni Rodari” è situata nella zona alta di Salerno, in via Valerio Laspro, immersa nel verde. La scuola è formata da un edificio di tre piani, costruito negli anni settanta. All’esterno è dotata di un vasto giardino al quale le sezioni e le classi hanno accesso diretto e che circonda tutto l’edificio.

Vision
L’Istituto Comprensivo “T. Tasso”, quale “scuola inclusiva”, nonché centro di promozione culturale e di aggregazione sociale, interpreta le esigenze dell’utenza e della comunità, alla luce delle finalità istituzionali e pedagogiche declinate nelle Indicazioni Nazionali e nella Raccomandazione sulle competenze chiave per l’apprendimento permanente (22 maggio 2018) oltre che nell’Agenda Globale 2030.

La Scuola che promuoviamo è una scuola di qualità, seria e rigorosa con se stessa e con gli
studenti, attenta ai processi di apprendimento e di insegnamento, centrata sui bisogni dello
studente; una scuola improntata al rispetto delle regole, delle persone e delle cose.

Mission
Avendo come riferimento le FINALITA’ del “sapere”, del “saper fare” e del “saper essere”, il
profilo dello studente, definito nelle Indicazioni Nazionali per i diversi ordini di scuola, si pone come un punto di riferimento imprescindibile per:
• La Definizione dell’identità, dell’orientamento strategico e della politica dell’istituzione scolastica
• La Gestione, valorizzazione e sviluppo delle risorse professionali
• La Promozione della partecipazione, cura delle relazioni e dei legami con il contesto

La nostra scuola è chiamata a:
1. Favorire
• Il successo formativo di ogni alunno
• L’ambiente di apprendimento significativo
• Lo sviluppo delle 8 competenze chiave
• L’educazione alla cittadinanza attiva
2. Perseguire
i principi della “qualità – equità- inclusività –sostenibilità”, che ispirano la “ mission “ condivisa da
tutti gli attori della comunità scolastica.
3. Collaborare
con gli enti locali e il terzo settore, con le comunità di origine, le famiglie e i mediatori culturali, le
associazioni culturali e sportive.
4. Sperimentare
Progetto CLIL (Content and Language Integrated Learning) – insegnamento di una disciplina
non linguistica (A22 Italiano, storia e geografia) in inglese.
5. Progettare
Unità di apprendimento interdisciplinari (con attenzione alla scelta qualitativa delle attività e dei contenuti.)
6. Potenziare Lingue Straniere
Garantire l’insegnamento extracurriculare delle lingue: Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco, Cinese.
7. Sviluppare le competenze inclusive: Attività di Coro- Corso di pianoforte-Laboratorio teatrale con Associazioni- Progetti PON FSE sull’inclusività.
8. Predisporre la formazione rivolta agli studenti per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del bullismo e Cyberbullismo (Legge del 29 maggio 2017 n.71).
9. Promuovere lo studio, la conoscenza storico-critica e la pratica delle arti, quali requisiti
fondamentali del curricolo.
Sviluppare le capacità analitiche, critiche e metodologiche relative alla conoscenza del patrimonio culturale nelle sue diverse dimensioni e la creatività tramite un’ampia varietà di forme artistiche, tra cui la musica, la danza, le arti dello spettacolo, le arti visive, l’artigianato artistico, il design e le produzioni creative italiane di qualità, sia nelle forme tradizionali che in quelle innovative.
Curricolo Orizzontale e Curricolo Verticale, programmato in rete con altre scuole per lo sviluppo dei temi della creatività- Progetto “Scuola Viva IV Annualità ” per creare ed assicurare coerenza tra l’offerta formativa e le attività dei PON FSE – POR Campania 2014/2020.
10. Promuovere una valutazione attenta al raggiungimento dell’equivalenza dei risultati
Predisposizione di griglie di verifica-prove strutturate su modello Invalsi e/o compiti di realtà a cadenza bimestrale condivise nei dipartimenti disciplinari-criteri di valutazione disciplinari condivisi
– verifica e condivisione esiti nei dipartimenti per una valutazione intesa come risorsa
fondamentale per il miglioramento degli esiti e del successo formativo.
11. Favorire il diritto allo studio attraverso la definizione delle prestazioni, in relazione ai servizi alla persona, con particolare riferimento alle condizioni di disagio e ai servizi strumentali, nonché potenziamento della carta dello studente (libri in comodato d’uso gratuito; stipulare specifiche convenzioni in accordo con gli enti locali).
12. Promuovere l’inclusione scolastica degli studenti con disabilità

Il Piano per l’inclusione, strumento di riflessione e di progettazione, è elaborato con la finalità di  integrare le scelte della scuola in modo sistemico e connesso con le risorse, le competenze professionali del personale, le possibili interazioni con il territorio, gli Enti locali e ASL al fine di consentire ad ognuno di esprimere al meglio le potenzialità possedute.
– Realizzazione di percorsi per la personalizzazione, individualizzazione e differenziazione dei processi di educazione, istruzione e formazione, definiti ed attivati dalla scuola, in funzione delle caratteristiche specifiche delle alunne e degli alunni.
– Costruzione attenta degli ambienti di apprendimento.

Tour virutale dell’Istituto:
https://www.thinglink.com/scene/1403773661218865154