La nostra scuola

L’Istituto Comprensivo statale “Calcedonia” si colloca in un contesto diversificato, le cui caratteristiche sono tipiche dell’area mista, in quanto coniuga gli aspetti della città e della periferia. Il territorio, su cui insiste la struttura scolastica è situato nella parte occidentale di Salerno.

Dall’anno 2012 la scuola è diventata Istituto Comprensivo e dallo stesso anno è stata indicata come Centro Territoriale di Supporto per l’Inclusione (CTS). Dall’anno sc. 2015/2016 ne è Dirigente scolastico la dottoressa Mirella Amato.
La qualità che l’Istituto persegue si fonda sui concetti di legalità e convivenza democratica, cardini imprescindibili per una società del pluralismo e, ancor di più, per una agenzia educativa che non vuole disattendere nessuna delle richieste che ad essa pervengono da un territorio di così complessa composizione socioculturale. Le famiglie e le comunità di provenienza sono disponibili alla collaborazione e all’interazione con la scuola, come è dimostrato dall’ampia partecipazione ai progetti proposti.

L’Istituto Calcedonia propone percorsi finalizzati a rimuovere l’insuccesso scolastico mediante l’utilizzo di tutte le risorse interne e delle agenzie esterne.
Inoltre, effettuando indagini approfondite e sistematiche delle risorse del territorio mediante Manifestazioni (Open Day), Progetti interni (PON, POR- SCUOLA VIVA, TRINITY) e Progetti esterni (Reti di scuole, Adotta un monumento, Protocolli con Associazioni), riesce a pianificare le collaborazioni con Enti ed Istituzioni anche su lungo periodo.

L’Ente Locale con convenzione e specifici fondi contribuisce alla realizzazione di progetti per alunni con disabilità (fondi per Assistenti educativi ed acquisto di sussidi).
L’Istituto fa parte della rete LI.SA.CA., che raccoglie molte scuole della provincia di Salerno, e che si occupa di valutazione e miglioramento di sistema, con corsi di formazione, condivisione di buone pratiche, realizzazione di convegni e giornate di formazione.

L’Istituto Comprensivo pone l’alunno al centro dell’azione educativa in tutti i suoi aspetti e si propone come ambiente stimolante e costruttivo. Consolida la continuità tra i diversi segmenti scolastici in un continuo processo di elaborazione del Curriculo verticale.  Struttura i percorsi di insegnamento/apprendimento in modo che essi rispondano pienamente ai traguardi per lo sviluppo delle competenze previsti al termine del primo ciclo di istruzione.

L’organico della scuola è stabile, il corpo docente si rinnova con normale turn-over dei pensionamenti. I Docenti accolgono tutti gli alunni e, soprattutto, i neo-iscritti favorendo un graduale ambientamento, la conoscenza delle persone presenti nell’ambiente scolastico, la conoscenza degli ambienti e l’adattamento ai ritmi scolastici e predispone, a tal proposito, uno specifico Progetto Accoglienza con incontri differenziati per bambini e genitori.

Inoltre, l’Istituto garantisce il mantenimento di un clima sereno e rassicurante con il Progetto Emozioni e Laboratori in Gioco per la gestione delle emozioni proprie ed altrui, che impegna tutte le classi di ogni ordine e grado.
Nell’Istituto trova un posto speciale la Musica che è il mezzo per raggiungere il corpo biologico e per toccarlo nella sua dimensione emozionale, per aprirsi alla ricchezza del simbolico, per unire il segno al suono nel gioco “significante sonoro- significato emotivo”. Il Progetto Musica e Vita ha la finalità di promuovere consapevolmente la cultura e l’educazione musicale nella Scuola, attraverso azioni innovative che mirano a rinforzare l’identità formativa musicale mediante l’attuazione del curricolo tra i vari ordini e gradi scolastici. Laboratori territoriali, performance e concerti con la partecipazione attiva dei ragazzi rappresentano i contenuti del Progetto.

La scuola riconosce e si prende cura delle istanze dei Bisogni Educativi Speciali degli alunni attraverso l’azione sinergica di varie figure di sistema che si occupano anche dell’accoglienza e della rilevazione dei BES. Garantisce, altresì, un approccio inclusivo unitario della progettazione utilizzando modalità e strumenti condivisi. Predispone modelli (PDP/ PEI) elaborati e condivisi dalla collegialità’ docente. È attivo da anni uno
Sportello di Ascolto e Supporto ai docenti relativamente al Centro territoriale di Supporto (CTS). La scuola cura l’allestimento di ambienti di apprendimento ricchi di stimoli e di possibilità di apprendimento attivo ed autonomo attraverso anche l’utilizzo di nuove tecnologie. Realizza percorsi interdisciplinari attraverso la progettazione di lezioni inclusive al fine di favorire la conoscenza della diversità come risorsa per la comunità educante. Utilizza in modo flessibile i docenti curricolari e di sostegno a beneficio della classe e /o
del gruppo di apprendimento. I gruppi misti di lavoro con i rappresentanti dei diversi  soggetti del territorio coinvolti nel processo di inclusione si sono intensificati al di là degli incontri istituzionali (Progetto Una Scuola per tutti).

ORARIO SCOLASTICO
Ø SCUOLA DELL’INFANZIA: tempo scuola di 25/40 ore settimanali.
Ø SCUOLA PRIMARIA: tempo scuola di 27 /40 ore settimanali SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO: tempo normale di 30 ore settimanali e corso musicale di 30 ore + 2 ore di lezioni individuali e collettive di “musica d’insieme.”

La Scuola dell’Infanzia è suddivisa in 3 plessi:
• Plesso via Guglielmini che accoglie 4 sezioni, di cui 3 funzionanti a tempo normale (40 ore
settimanali su 5 giorni dal lunedì al venerdì) e 1 sezione funzionante a tempo ridotto (25 ore
settimanali su 5 giorni dal lunedì al venerdì)
• Plesso Produttività con 2 sezioni funzionanti a tempo normale (40 ore settimanali su 5 giorni dal lunedì al venerdì)
• Plesso Dalmazia con 2 sezioni funzionanti a tempo normale (40 ore settimanali su 5 giorni dal lunedì al venerdì)

È prevista la possibilità per i genitori di richiedere un prolungamento del tempo-scuola in riferimento sia all’orario che ai giorni, a pagamento.

Sono presenti Progetti di Continuità con gli altri ordini di scuola e di Lingua Inglese (Play with English).

È in fase di sperimentazione il funzionamento di una sezione nel Plesso di via Guglielmini del Progetto Outdoor Education.

L’educazione all’aperto, o outdoor education (OE), si connota come una strategia educativa, vasta e versatile, basata sulla pedagogia attiva e sull’apprendimento esperienziale; è determinata dal principio di applicarsi all’ambiente esterno e naturale. L’OE può essere utilizzata in molteplici itinerari educativi idonei ad approfondire, ampliare, dettagliare quanto viene svolto al chiuso, in sezione. In tal senso non è una strategia che sostituisce il sistema educativo più tradizionale, piuttosto lo affianca, lo completa con esperienze che l’ambiente chiuso non può offrire.

Uscire all’aperto, però, non significa riproporre fuori quanto si fa dentro, bensì utilizzare quanto l’ambiente e la natura mettono a disposizione per ulteriori apprendimenti,  caratterizzati dai fenomeni che, in modo del tutto naturale, si realizzano all’aperto e non al chiuso: la pioggia, il vento, la terra, le piante nelle varie stagioni, gli animali.
Nella nostra società tecnologico-digitale, tra le altre cose, appare di vitale importanza mantenere nei bambini il sentimento di affinità che li lega alla natura, per un’educazione al rispetto dell’ambiente e alla sua sostenibilità, in modo che i futuri uomini possano vedere la natura non solo come risorsa da sfruttare, ma come la propria casa. L’ambiente esterno allora è parte della quotidianità e deve essere vissuto dal bambino come ambito educativo a forti connotati sociali, cognitivi, senso-motori ed emotivi.

La Scuola Primaria ha sede in via Guglielmini, nella sede centrale dell’Istituto e consta di due sezioni funzionanti a tempo normale con 27 ore settimanali dal lunedì al venerdì e 2 sezioni funzionanti a tempo pieno con 40 ore settimanali dal lunedì al venerdì.

Per la Scuola Primaria, tra i tanti progetti attivati, si segnalano:
• Potenziamento per l’Invalsi
• Potenziamento di musica (Musica e vita)
• Progetto Accoglienza per una Scuola Amica (per le classi prime)
• Progetto Lettura (Io leggo perché) in collaborazione con le librerie di Salerno
Etc..
E’, inoltre, attivo il Progetto “Io Studio Con La Scuola” che si svolge con sportelli extracurriculari in presenza o da remoto e che accompagna gli alunni nello svolgimento dei compiti e delle varie attività didattiche, in un’ottica di recupero e potenziamento di ciascun alunno.

La Scuola Secondaria di primo grado è presente in due plessi:
Plesso via Guglielmini e Plesso Salesiani, con la presenza di indirizzo musicale e classi terze con Progetto Sperimentale Clil.
La metodologia Clil prevede l’insegnamento della materia Tecnologia, per quanto riguarda la parte Informatica, in lingua inglese.
Per la Scuola Secondaria di primo grado, tra i tanti progetti, si segnalano:
• Potenziamento di musica
• Scuola senza frontiere per alunni non italofoni
• Progetto accoglienza per una Scuola Amica (per le classi prime)
• Panthakù: web-radio e teatro
Etc.
È attivo presso l’Istituto lo Sportello d’Ascolto psicologico per Genitori, alunni e Personale della scuola.

SUPPORTO ALLA PROCEDURA DI ISCRIZIONE
Il personale scolastico dell’I.C. Calcedonia è disponibile per supporto alla procedura di
iscrizione telefonando al numero 089 792310 secondo il seguente calendario: docente
Conte Rossella (Prima Collaboratrice della Dirigente Scolastica) il lunedì dalle 8:00 alle
11:00 e il giovedì dalle 15:00 alle 17:00;
docente De Rosa Severina (Referente per la Scuola dell’Infanzia) il martedì dalle 13:00 alle
15:00;
Ciao Francesca (Assistente Amministrativo) il mercoledì e il venerdì dalle 9:00 alle 14:00, e il sabato dalle 9:00 alle 12:00.

Alcune foto della nostra scuola